To be stylish: the importance of being "fully (but stylish) equipped"_ITA

Cos’è che vi viene in mente se pensate ad Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany? I capri pants? Le ballerine? A me più di tutto mi vengono in mente i suoi grandi occhiali neri!
E se pensate a Grace Kelly? I foulard di seta usati per tenere in ordine i capelli, of course… 
E per Carrie Bradshaw? Le Manolo, cos’altro?
Insomma quando pensiamo ad un’icona di stile pensiamo ai suoi accessori perchè fanno decisamente la differenza.
Eccovi quindi le mie regole d’oro per essere sempre “fully but stylish equipped”
GIOIELLI: vale sempre il principio del mix+match: se il look è molto eccentrico o colorato i gioielli devono essere minimal. Scegliete l’oro o l’argento secondo il vostro mood: gli orecchini saranno dei grandi cerchi, al polso i bangles, un anello per ogni  mano. Se invece l’outfit è monocromatico, allora il gioiello (uno solo please!) diventerà il centro dell’attenzione: scegliete una collana importante ed abbinatela ad orecchini discreti oppure optate per orecchini chandelier anche kitsch ma nessuna collana. Mai e poi mai abbinate orecchini+collana+anello+bracciale della stessa serie: è totalmente OUT!
    • I miei must have cheap: i Dodo & le Lucciole di Pomellato; il Toy Watch; la collana Snake di Breil (dà sempre quel tocco minimal chic..); il New York Crystal Bangle di Swarovsky; la collezione Return to Tiffany;
    • I miei must have expensive: il Rolex, i gioielli di Salvatore Arzani, l’anello Trinity di Cartier;
    • il mio must have retrò: le broche vintage appuntate sul cappotto o sulla giacca.

CINTURE: un outfit noioso può in un attimo trasformarsi in un look un outfit noioso può in un attimo trasformarsi in un look perfetto grazie alla giusta cintura. Occhio però alle proporzioni: la cintura può facilmente diventare una freccia puntata su una certa parte del corpo. E’ fondamentale quindi aver capito bene quali sono i propri punti di forza e di debolezza; ad esempio, se il punto vita è inesistente, la cintura sui fianchi maschera bene. Se sono i fianchi ad avere dei problemi, allora si può annodare una cintura di camoscio sotto il seno a creare un rassicurante taglio impero. Detto questo, potete sbizzarrirvi nella scelta, esistono cinture di ogni tipo/colore/materiale. Se possibile limitate al minimo l’uso delle cinture con le iniziali del brand; preferite la qualità del materiale all’eccesso di logo. 

    • shopping tip: la cintura con fiocco di Valentino

 SCIARPE: altro accessorio cult, indispensabile in inverno. Preferite le maxisciarpe monocolore da abbinare in contrasto con il vostro outfit. Must have: il Monogram Shawl di LV. 
Niente foulard di seta, please (effetto zitella inglese) e niente bandana al collo (effetto rodeo e non Drive..) Piuttosto scegliete una kefiah, nel giusto contesto è molto stilosa.


Prossimo capitolo: scarpe e borse (non basterebbe una vita…..). 

Be stylish!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...