To be stylish: beachwear

To be stylish: beachwear

E mentre lo sciame sismico non smette di sciamare, distraggo la mente dai movimenti ondulatori della via Emilia pensando alle imminenti, immancabili, impagabili vacanze al mare.

Diciamoci la verità, al mare siamo tutti più brutti; per mantenere classe e stile quando si è troppo a nudo ed il caldo è inclemente, occorre davvero una dose abbondante di self-confidence ed un sano aiuto di madre natura.

In alternativa, non sono male neanche i miei stylish tricks&tips.

Partiamo dalle basi: vacanza deve essere sinonimo di relax, non di sciatteria; quindi, per favore, niente piedi che si trascinano in zoccoli dall’orrendo “tac, tac, tac”, niente mollettoni improbabili a stringere ananas di capelli sulla testa, niente raccapriccianti parei con le frange, in dimensione fazzoletto da tasca. Piuttosto leggere infradito colorate ai piedi (curatissimi, ca va sans dire..), capelli (abbondantemente spruzzati di olio o spray protettivo!) raccolti in ordinate code o chignon, abiti lunghi e colorati dal sapore gitano oppure t-shirt bianca e pareo a tinte forti (a me piace moltissimo indossarlo a mò di pantalone arabo).

Passiamo ai costumi: la scelta deve essere fatta in base al proprio phisique du role naturalmente; in linea generale però il due pezzi con il reggiseno a triangolo e lo slip con i laccetti laterali sta bene a quasi tutte noi (ho detto quasi…) e comunque sta meglio della versione mutanda che stringendo un pò produce l’antiestetico “rotolino”. Unico avvertimento a lettere cubitali riguarda la trasparenza del costume: MAI, MAI, MAI indossare un costume trasparente, piuttosto andare in spiaggia nude, il risultato è davvero meno volgare…

Se dall’ombrellone vi spostate verso il bagno/lido/bar indossate il pareo please, a meno che non abbiate 20 anni. In quel caso, tutto è concesso…

Portate sempre un cappello: è chic e protegge il viso dal sole e dunque dalle rughe. Io adoro le paglie a tesa larga che fanno così star del cinema, ma naturalmente ognuno scelga il modello che preferisce. Solo evitate i cappelli con overdose di logo in bella vista, sono terribilmente datati…. Ultimo avvertimento: visto che non è un accessorio semplice da indossare e non è così facile che stia bene, per il cappello decidete di spendere… in fondo si tratta di un investimento a lungo termine!

Last but not least, misurate i vostri movimenti: sulla sabbia camminate lentamente, schiena diritta, occhiali da sole inforcati, andamento da principessa: non è risolutivo, ma aiuta!

May the style be wity yoouuu!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...