To be stylish: Christmas Holidays

 

merry christmas

 

Natale si avvicina a passo di marcia in compagnia del consueto repertorio: qualche giorno di meritata vacanza, doni da scambiare, tavole imbandite, parenti a profusione, un OFF sui problemi quotidiani ed un ON ad un pò di sana frivola leggerezza. Maya docet..

In questo tripudio di ricchi premi e cotillons è facile perdere di vista lo stile ed incorrere in sgradevoli gaffes di look e di bon ton.

Eccovi allora una guida semiseria alla sopravvivenza natalizia:

  1.  PROVERBIO DELLA NONNA: Non si ingrassa da Natale a Capodanno ma da Capodanno a Natale. Vero! Anyway le grandi abbuffate non aiutano certo a mantenere l’aplomb di Audrey Hepburn. Dunque per eludere l’aria da uovo sodo post prandium (ed anche per evitare straripamenti sconvenienti…) il consiglio utile è di indossare delle magnifiche culotte contenitive stile Bridget Jones. Aiutano a sentire prima quel senso opprimente di sazietà che induce a fermare la grande abbuffata e contengono, appunto!
  2.  la crisi ci opprime ed ostentare è fuori moda? Vero! Però non si può non indossare qualcosa che brilla e qualcosa di rosso  (ho detto qualcosa..). Evitiamo i total look che sono decisamente out.
  3. se la regola è “Natale con i tuoi” e dunque ci prepariamo a passare le feste in famiglia, vi prego niente tacco 18+mise da discoteca a Capodanno, ma neanche felpa+jeans o sciatterie equivalenti. Esistono delle sane, stilose, ragionevoli vie di mezzo che includono, ad esempio, total black+francesine glitter; vestitino frusciante e ballerine; giacca di velluto+leggings+biker boots e chi più ne ha, più ne metta.
  4. quando scartate i regali, siate pronte a qualsiasi evenienza. C’è sempre la possibilità che una frivola, cicaleggiante regina dello Stile riceva in dono una pentola a pressione o qualche altro terribile surrogato “utile”. Oppure che la regina della Casa riceva una meravigliosa, sbrilluccicante paccottiglia che mai indosserà, bramosa com’è di grembiuli da cucina e pentole ultima generazione. Tant’è… meglio fare buon viso a cattivo dono e fingersi compiaciuta del contenuto del pacchetto. In tempo di crisi, si ricicla tutto e più volentieri!
  5. se siete voi le padrone di casa, ricevete i vostri ospiti con il sorriso sulle labbra dopo aver bevuto un paio di calici di vino rosso. Farsi prendere dall’isteria se il soufflè si è sgonfiato o se la tovaglia si è indelebilmente macchiata un attimo prima dell’arrivo di tutti è decisamente OUT. La donna perfetta non esiste e comunque è clamorosamente noiosa.
  6. se il regalo sbagliato arriva dal vostro Lui, la faccenda si complica. Avrà sistematicamente ignorato le vostre casuali, seppure puntuali, indicazioni su quello che desiderate e questo un pò scoccia. Anche in questo malaugurato caso bisogna essere un pò Zen ed “abbozzare” salvo poi, a tempo debito, suggerire un cambio regalo perchè “di questi tempi è proprio peccato aver speso i soldi per una cosa che, si mi piace, però non la userei così tanto e allora…”
  7. qualora per effetto di una congiuntura astrale tra le più sf…igate doveste trovarvi a trascorrere le feste da sole, vi prego di: comprare una cena superchic e già pronta, apparecchiare con il servizio buono e le posate d’argento, sfoggiare il vostro migliore smoky eyes e mettere su qualcosa con le paillettes. Natale è sempre Natale.
  8. se avete tanti piccoli regali da fare, ma a budget molto contenuto scegliete delle piantine. Regalano sempre un sorriso a chi le riceve.
  9. se invece avete deciso di spendere qualche euro in più ma non vi viene alcuna buona idea, regalate champagne….
  10. scegliete un profumo speciale per la notte di Natale. Sarà di buon auspicio per i giorni che verranno; in fondo è la notte in cui tutto può succedere. Anche i miracoli.

May the style be with yoouuu!

Annunci

To be stylish: beachwear

To be stylish: beachwear

E mentre lo sciame sismico non smette di sciamare, distraggo la mente dai movimenti ondulatori della via Emilia pensando alle imminenti, immancabili, impagabili vacanze al mare.

Diciamoci la verità, al mare siamo tutti più brutti; per mantenere classe e stile quando si è troppo a nudo ed il caldo è inclemente, occorre davvero una dose abbondante di self-confidence ed un sano aiuto di madre natura.

In alternativa, non sono male neanche i miei stylish tricks&tips.

Partiamo dalle basi: vacanza deve essere sinonimo di relax, non di sciatteria; quindi, per favore, niente piedi che si trascinano in zoccoli dall’orrendo “tac, tac, tac”, niente mollettoni improbabili a stringere ananas di capelli sulla testa, niente raccapriccianti parei con le frange, in dimensione fazzoletto da tasca. Piuttosto leggere infradito colorate ai piedi (curatissimi, ca va sans dire..), capelli (abbondantemente spruzzati di olio o spray protettivo!) raccolti in ordinate code o chignon, abiti lunghi e colorati dal sapore gitano oppure t-shirt bianca e pareo a tinte forti (a me piace moltissimo indossarlo a mò di pantalone arabo).

Passiamo ai costumi: la scelta deve essere fatta in base al proprio phisique du role naturalmente; in linea generale però il due pezzi con il reggiseno a triangolo e lo slip con i laccetti laterali sta bene a quasi tutte noi (ho detto quasi…) e comunque sta meglio della versione mutanda che stringendo un pò produce l’antiestetico “rotolino”. Unico avvertimento a lettere cubitali riguarda la trasparenza del costume: MAI, MAI, MAI indossare un costume trasparente, piuttosto andare in spiaggia nude, il risultato è davvero meno volgare…

Se dall’ombrellone vi spostate verso il bagno/lido/bar indossate il pareo please, a meno che non abbiate 20 anni. In quel caso, tutto è concesso…

Portate sempre un cappello: è chic e protegge il viso dal sole e dunque dalle rughe. Io adoro le paglie a tesa larga che fanno così star del cinema, ma naturalmente ognuno scelga il modello che preferisce. Solo evitate i cappelli con overdose di logo in bella vista, sono terribilmente datati…. Ultimo avvertimento: visto che non è un accessorio semplice da indossare e non è così facile che stia bene, per il cappello decidete di spendere… in fondo si tratta di un investimento a lungo termine!

Last but not least, misurate i vostri movimenti: sulla sabbia camminate lentamente, schiena diritta, occhiali da sole inforcati, andamento da principessa: non è risolutivo, ma aiuta!

May the style be wity yoouuu!

To be stylish: guide to cheap&stylish shopping!

 Eh si, acquistare cheap non è facile; ci vuole occhio, spirito critico e cautela.
Già, cautela…perché a volte il prezzo low ci seduce al punto da nascondere gli innegabili, evidenti difetti del capo che stiamo per acquistare e che poi dormirà sonni tranquilli nel nostro armadio….
Cautela donne!
I miei consigli:

  • qualunque sia il capo che vi attrae provatelo e con calma! Anche se si tratta “solo” di una clutch: prendetela in mano e specchiatevi immaginandola nell’outfit al quale state pensando. Poi apritela e controllate l’interno: cosa può contenere? Vi soddisfa? Se le risposte sono tutte positive, allora tirate fuori la carta di credito. Se si tratta di una gonna o di un pantalone, l’attenzione deve essere ancora maggiore: controllate le cuciture (odio le cuciture storte e sfilacciate! Sono così unstylish…) e controllate come il capo si adatta al vostro corpo. Siate ipercritiche: anche solo 10 euro sono troppi per un capo che non indosserete mai!
  • preferite il cheap per:
    • le mode della stagione, tanto alla fine passano e non ha senso investire cifre folli;
    • i capi bling bling (leggi: paillettes, lurex, lamè, glitter) a meno che non siate una star del cinema, of course…..
    • le gonne: trovo che siano quelle che più facilmente stanno bene anche se di qualità non elevata.
  • evitate il cheap per:
    • le stampe animalier: si vede proprio, meglio rinunciare…
    • le borse, con l’unica eccezione delle clutch da sera;
    • le scarpe per tutti i motivi del mondo!
  • privilegiate il nero ed evitate come la peste il nude.

E ricordate: il cheap va sempre mixato con accessori de luxe 😉  Be stylish despite the cheap!

 To buy cheap clothings are not so easy. It’s necessary to be careful, critical and circumspect. Sometimes low prices are so appeal to hide the clearly visible defects of clothings you’re thinking to buy.
 So mind the cheap and follow my suggestions:

  • put on what you’re thinking to buy: even if is “only” a clutch, put on and look at yourself in the mirror: is it right for the outfit you’re thinking about? Are you ok? If your answers are positive, take your credit card… If you want to buy a skirt or a pant, be very very careful: check the seams (not straight or frayed seams are so unstylish…..) and check the shame. Be so critical: also 10 euros are too much for a clothing that you’ll never put on…
  • choose the cheap for:
    • seasonals IT: at the end they fades…so it’s not necessary to spend a fortune..
    • bling bling clothings (sequins, lurex, gold, glitters and so on), unless you’re are a movie star…
    • skirts: I think they are often ok even if not expensive and not good quality!
  • keep from the cheap for:
    • animal print: it’s sad to see, better don’t buy it!
    • bags except for clutches
    • shoes…for every reason!
  • prefer black and keep absolutely from nude colour.

And remember: mix&match cheap clothings with luxury accessories.
Be stylish despite the cheap!

 

To be stylish: Lesson about homewear

Hey voi… guardatevi un attimo allo specchio, please e ditemi come siete vestite a quest’ora della sera e dopo una giornata faticosissima! E siate sincere……!!
Lo so che non è facile essere stylish quando abbiamo passato le ultime 12 ore a cucinare, pulire, lavorare, badare ai figli, badare al marito, badare al tacco, insomma badare a tutto però questa NON deve essere una giustificazione per trascurarsi e lasciarsi andare ad irrimediabili errori di stile.
In casa, durante i nostri momenti di relax possiamo (e dobbiamo!) essere stylish, comode e pronte per ogni evenienza (e se all’improvviso bussasse alla porta George Clooney per chiedervi del caffè???).
Eccovi qua una delle mie adorate liste.
DA EVITARE:

  • le orribili tute da ginnastica! In pochissimi casi una donna in tuta sta bene (fisico perfetto, tute molto colorate ed aderenti di ciniglia); per tutte le altre comuni mortali (me compresa) sono da evitare come la peste. L’unico luogo dove sono consentite è la palestra, of course.
  • i capelli in disordine, tipicamente raccolti a mò di ananas sulla testa. Fanno subito “Jersey Shore”……
  • le ciabatte della nonna oppure quelle adatte ad una bimba di 5 anni: non appartenete ad alcuna delle due categorie, è chiaro no???
  • nulla che sia vecchio, sformato, consumato… buttare nel riciclo please!

DA ADOTTARE:

  • l’outfit ideale per il vostro relax time invernale: leggings e maxi maglia di lana, preferibilmente total black.
  • d’estate passate a t-shirt+jeans. Nei mega-store stile H&M trovate pezzi carini a prezzi ragionevoli e così oltre allo stile si salva anche il portafoglio!!
  • per i capelli: una coda ordinata con un semplice elastico nero è sempre perfetta. In alternativa un cerchietto con i brillantini tiene in ordine i capelli e dà quel tocco di “Cinderella” che in casa non guasta….
  • ai piedi: d’estate hawaianas colorate; d’inverno ballerine superconfort tipo rollonpumps oppure le ciabatte stylish di Marc Jacobs (vedi immagine a sinistra).

Per completare il tutto, prendete l’abitudine di vaporizzare sul vostro homewear un’acqua profumata alla vaniglia oppure alla lavanda. E’ una coccola che vi regalerà dei gran sorrisi 🙂

E adesso via, tutte a cambiarsi………. Be stylish ever and everywhere…

Hey you, look at yourself in the mirror, please and describe to me your outfit just now, after a working day and while you’re finally relaxing at home!
I know that we’re tired after work, house to clean, babies, husbands, heels and so on, but this is must not a good excuse to be unstylish!
 Also at home, during our relax time, we may (must!) be stylish and comfortable and ready for the unexpected (George Clooney ringing our doorbell, for example…).
So here is one of my beloved To do/Not To do list
NOT TO DO:
  • no terrible jumpsuit, please; you’re not at gym and jumpsuit are ok only if you’re The Body. In all the other case (me too..) stay away from them…….
  • no straggly hair; you looks like Halloween witch and this is not stylish, of course!
  • no grandma or babies slippers: you’re neither a grandma nor a baby!
  • no something of old, baggy, worn out: to recycle, please…..

TO DO:

  • winter outfit at home: leggings+maxisweater all black;
  • summer outfit at home: jeans+t-shirt; in megastore such as H&M you may find nice clothes with appeal price 🙂
  • for your hair: a ponytail with a nice hair tie or a Swarovsky hair band are perfect (the last one gives you a wonderful Cinderella allure….)
  • for your feet: in summertime the best is Hawaianas, for winter you may choose so comfortable flat shoes like rollonpumps or Marc Jacobs slippers (AMAZING..).

Then you may spray your clothes with a vanilla or lavender perfumed water; it will be your pamper!
And now women hurry up and change your home outfits…. Be stylish ever and everywhere…